La canzone di PePÈ - Il Belvedere di PePÈ - Sebaste

La canzone
di PePÈ

Parole e musica: Barbara Borra
Maggio 2023 – Soundreef, 2023 – London

Qui dove le nuvole si incontrano leggere
c’era un uomo che cercava
la sua strada, il suo sentire.
Tra le briciole di terra
il suo animo deciso
Trovò un posto, una promessa,
la dolcezza della vita.

Oh Pepè, la tua storia è una danza
che gira e rigira e che ci porta qua.
Il tuo cuore è melodia di speranza,
è una fiamma che riflette
saggezza e umiltà.

Pepè, Pepè
Il sole che ti illumina, Pepè
Una collina da cui guardi
le strade che hai percorso
e ora splendi.

Bussarono alla ruota con il peso del dolore,
ma il nome che ha portato
era segno dell’amore.
L’oro puro sul suo petto
ne ha segnato il destino,
la sua forza e le sue mani
ne han guidato il cammino.

Oh Pepè, la tua storia è una danza
che gira e rigira e che ci porta qua.
Il tuo cuore è melodia di speranza
è una fiamma che riflette
coraggio e bontà.

Pepè, Pepè
Il sole che ti illumina, Pepè
Una collina da cui guardi
le strade che hai percorso
e ora splendi.

Ora il tempo si fa dolce,
ora il tempo si fa dolce ancora.

Pepè, Pepè
Il sole che ti illumina, Pepè
Una collina da cui guardi
le strade che hai percorso
e ora splendi.

Barbara Borra

Barbara Borra, diplomata in pianoforte e laureata in etnomusicologia è cantautrice e compositrice di colonne sonore soprattutto per l’arte. E’ la voce Premio Oscar Japan 2007 della mainsong Walking on Springtime nel film Memories of Matsuko di T. Nakashima.

Nel 2020 è uscito il suo ultimo lavoro Cheur e ment un disco originale che nasce dall’incontro tra la Lingua piemontese, l’antica koiné utilizzata dai poeti della tradizione culturale come Bianca Dorato e Nino Costa, con la sua musica dai colori più contemporanei che spazia dal folk, all’etnico con qualche vago sapore jazz.

www.barbaraborra.com

“Per comporre una canzone così legata ad una persona avevo bisogno di raccogliere quanti più dettagli possibili e l’incontro con Egle è stato estremamente ricco di fatti, ma contemporaneamente per me erano importanti le emozioni che trapelavano dalle sue parole.

Fin da subito ho “sentito” che il timing doveva essere un valzer in ¾, tempo della nostra tradizione più popolare ma anche uno dei timing più amati nel jazz… per il testo, beh, la questione si è fatta più complessa.

Volevo rendere omaggio alla storia di questo uomo cercando di rendere la fatica del suo inizio nel mondo (e infatti il brano inizia nella tonalità minore), ma anche il suo passaggio tra le difficoltà (la modulazione nel pre rit) fino ad arrivare ad un anatole nel ritornello in maggiore, un classico degli standard jazz che scivola poi sulle sostituzioni per ritornare al minore della seconda strofa.

La mia musica è un mix di stili, tra popolare, folk, jazz e mi piace che possa ben adattarsi al trascorrere di una vita intera in cui mille strade possono essere percorse e alla fine rimane quello che siamo stati e abbiamo lasciato come esseri umani.”

Barbara Borra

Barbara Borra, cantautrice e compositrice - "La Nocciola" di Sebaste, 2023 - Il Belvedere di PePÈ a Grinzane Cavour, Langhe

Pepè è stata eseguita dal vivo insieme con gli Archimedi, trio formato da Giorgio Boffa al contrabbasso, Andrea Bertino al violino e Marco Allocco al violoncello (dal 2023).
Nati nel 2015, gli Archimedi hanno costruito la loro identità sulla sperimentazione e sull’unicità della loro formazione.
Il trio si basa su un attento studio dei brani scelti, in cui il centro del discorso musicale è la reinterpretazione, che si risolve in uno stile unico e del tutto personale.

Nella versione studio si aggiunge la batteria di Lorenzo Arese (che è anche il sound engineer), e il pianoforte di Barbara.